Domenica 10 settembre presso il Centro Pastorale G. Marello di Via Airenti a Imperia in frazione Caramagna grande “open day della stagione sportiva” dell’Unione sportiva Parrocchia Caramagna di Imperia.
Oltre 110 atleti si ritroveranno con le loro famiglie dopo le vacanze estive per ripartire alla grande sui campi di calcio ed in palestra con la pallavolo, condividendo anche un momento di solidarietà verso chi ha più bisogno, con una raccolta sangue straordinaria della Fidas di Imperia. Dalle ore 15.00 alle 19.30 i volontari della Fidas saranno a disposizione degli atleti, delle famiglie e di tutti i soci simpatizzanti presenti, per dare tutte le informazioni necessarie sulla donazione di sangue e per permettere a tutti coloro che volessero compiere questo preziosissimo gesto sarà presente un’autoemoteca con medico e infermiere a bordo Unite da un complesso di valori comuni le due Associazioni condividono un’attività di collaborazione all’insegna del dono ed della salvaguardia della vita, con lo scopo di sensibilizzare i giovani calciatori e le giovani pallavoliste e di incentivare e sostenere la buona pratica della donazione ai familiari più grandi. Si invita la popolazione imperiese a partecipare per fare festa insieme e per sostenere i giovani atleti e a compiere un gesto importante di solidarietà.

Unione Sportiva Parrocchia Caramagna
L’Unione Sportiva Parrocchia Caramagna nasce nel mese di luglio dell’anno 2016 dall’incontro di due sodalizi sportivi ben radicati nel territorio imperiese da circa otto anni, Caramagna Volley Team e Caramagna Football Club, espressione di due discipline molto praticate a livello giovanile: la pallavolo ed il calcio.
Questa nuova realtà ha come punto di riferimento l’oratorio parrocchiale, luogo di aggregazione giovanile di consolidata tradizione, concepita con l’intento di promuovere ed offrire a bambini ed adolescenti uno stile di vita sano fondato sulla salute fisica, mentale e psicologica coniugando i valori tradizionali del mondo sportivo: rispetto delle regole, lavoro di squadra, autostima, leadership con quelli tradizionali del mondo cristiano: amicizia, fratellanza, lealtà, rispetto del prossimo; un complesso di valori che dà al giovane atleta una formazione completa e assoluta.
Lo sport è un linguaggio universale in grado di favorire il dialogo, superando le differenze culturali, linguistiche, sociali –in campo si è tutti uguali-ed esercita un ruolo fondamentale nel trasformare i bambini in adulti responsabili, aiutandoli ad affrontare le sfide quotidiane.
Pur mantenendo una gestione operativa differenziata dovuta alle peculiarità delle due discipline sportive, questa aggregazione mette a disposizione degli atleti, delle famiglie e degli allenatori esperienze e valori acquisiti in oltre otto anni di pratica sportiva: un arricchimento e maggior forza nel perseguimento di un obiettivo comune.