Nella borsa nascosta nell’armadio c’erano 28 grammi di eroina. Il presunto spacciatore, un marocchino di 25 anni, residente a Pieve di Teco, che si sospetta abbia venduto droga nei giorni dell’Expo della Valle Arroscia è stato arrestato ma, in Tribunale a Imperia, il giudice lo ha rimesso in libertà. Il fatto che non fosse l’unico a frequentare quella casa, non può essere considerato prova assoluta dello spaccio, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.