Sindaci, amministratori, parlamentari e centinaia di persone hanno manifestato alla stazione di Breil-sur-Roya, per difendere la linea ferroviaria Nizza-Cuneo-Ventimiglia. Il Comune di Breil sur Roya e le l’associazioni “Amis du Rail” e “Giuseppe Biancheri” hanno lanciato un appello affinché venga mantenuta la linea, specie dopo che l’Italia ha stanziato 29 milioni per il consolidamento della tratta con i lavori che partono domani e proseguiranno fino al 28 aprile. Le associazioni chiedono lavori che consentano il ripristino degli 80 km/h, con un finanziamento francese di 12,3 milioni e più treni. Una volta erano 8, ora sono 2.