Finisce 2 a 2 tra Ospedaletti e Alassio nella seconda partita della Coppa di Promozione.
La formazione Orange è scesa in campo nella prima ufficiale sul terreno di casa, con le tonalità di bianco della seconda maglia, schierando: Gabriele Prato fra i pali, in difesa Carmine Meo, Fabrizio Cadenazzi, Paolo Sturaro. A centro campo Feliciello, Grifo, Geraci, Scaburri. Dietro le punte Calabrese e Alasia. Davanti Espinal.
A disposizione del mister Biffi: Cedeno, Fraticelli, De Mare, Rinaldi, Orlando, Gambacorta, Lamberti.
Per gli Orange è tornato al goal Scaburri al minuto ‘31 del primo tempo e Calabrese (che si era visto annullare una rete contro il Ceriale) al 22° del secondo tempo.
La seconda parte di gara è stata anche il momento per far entrare i cambi: Fazio per Alasia al 18°, De Mare per Cadenazzi al 31°, Fraticelli per Meo e Lamberti per Calabrese al 37°, Gambacorta per Scaburri al 46°.
Cartellino giallo portato a casa da Scaburri al 29° del primo tempo e Espinal al 17° del secondo.

Calabrese, autore del momentaneo vantaggio del 2 a 1 così ha commentato la prestazione degli Orange: “E’ andata tutto sommato bene, e per come si era messa nel primo tempo dispiace. Abbiamo fatto una grande prestazione, con un primo tempo dove l’Alassio non ha tirato una volta in porta. Ci siamo abbassati un po’ troppo nella seconda metà della gara, non pressavamo più e, in quel momento di difficoltà, serviva di trovare un goal, per ridare slancio alla squadra, sono contento di averlo trovato.
Con l’espulsione di Bisio abbiamo rallentato troppo e siamo stati raggiunti. Tuttavia abbiamo dimostrato di non essere da meno dell’Alassio, squadra ben organizzata con ottimi singoli. Forse non ci aspettavamo neanche noi una prestazione così come quella del primo tempo. Questo vuol dire che siamo sul pezzo e quando affronteremo la seconda giornata con l’Alassio, avremo chiara questa consapevolezza.”