Grande spettacolo ieri sera al Moac di Sanremo con la sfilata che ha visto protagonisti alcuni abiti realizzati da artigiani del settore moda. Un numeroso pubblico ha assistito all’evento che ha messo in mostra le opere di alcune imprese della Confartigianato di Imperia e di Cuneo (Sartoria Angela Maltese, Pellicceria Boschetti di Bra, il Baule di Arma, DM Enjoi).
Quest’ultima è nata 2016 da un’idea di Daniel e Mauro, un ex pittore che a fine anni ‘90 ha esposto in varie gallerie d’Europa. “Abbiamo iniziato con le t-shirt e tra un mese uscirà anche la linea invernale – ha raccontato Daniel – Nel 2018 abbiamo poi già in programma una collaborazione con un’altra artista imperiese, Lucia Comai, che riguarderà disegni dedicati al buddismo”.
A collaborare alla preparazione della sfilata di moda, per le acconciature ed il trucco delle modelle nel back stage, sono stati Paolo Gori e Manuela Sartore con i rispettivi staff. “E’ per noi un onore avere la possibilità di collaborare ogni anno a eventi di questo tipo organizzai al Moac di Sanremo” ha detto Paolo Gori. Nel pomeriggio Manuela Sartore, dell’Accademia Formativa, aveva svolto nello stand della Confartigianato una dimostrazione di Make Up ma non solo “Abbiamo infatti anche mostrato una tecnica tibetana che insegniamo presso la nostra Accademia – ha spiegato – si effettua con un bastoncino contenente spezie, nel caso specifico senape. Questa tecnica serve a riequilibrare le energie”.
Nell’area istituzionale della Confartigianato sono poi sempre presenti dirigenti e funzionari, pronti a fornire ogni informazione sull’attività e sui servizi offerti alle imprese.
Intanto tra gli stand più visitati c’è quello di Adolfo Ranise fotografo professionista da 25 anni. Ha conseguito le onorificenze AFI (artista della fotografia italiana) e AFIAP (artista della fotografia internazionale). Già fotografo ufficiale del Secolo XIX, ha collaborato con numerose testate giornalistiche. Autore di numerosissime mostre fotografiche in Italia e all’estero, ha vinto oltre un centinaio di premi in concorsi fotografici nazionali ed internazionali. È stato fotografo ufficiale di importanti artisti e musicisti molto noti al pubblico, con i quali continua a collaborare, tra i quali il maestro Angelo Branduardi (sua la copertina dell’ultimo cd ” da Francesco a Francesco”) ed il cantautore Alberto Fortis. Specializzato in servizi per cerimonie, ha esposto al Moac un condensato del suo lavoro artigianale fatto di fotolibri rilegati e confezionati con materiale di pregio e realizzati con grafiche personalizzate molto accattivanti. In un momento in cui la figura del fotografo professionista è minacciata da un proliferare di dilettantismo e improvvisazione, Adolfo Ranise cerca di rispondere con la disponibilità, la qualità, la preparazione e la professionalità al fine di realizzare un servizio fotografico di nozze unico e inimitabile.