La Procura di Imperia ha disposto l’autopsia sulla salma di Sergio Di Giuliantonio, 56 anni di San Biagio della Cima, travolto dal motoscafo condotto dal figlio, ieri, davanti allo specchio acqueo di Ventimiglia, dopo essere caduto dall’acqua scooter, forse in fase di sorpasso. L’uomo è stato dilaniato al capo e agli arti inferiori. Per ora non è confermata l’indagine per omicidio colposo a carico del ragazzo, Andrea, di 20 anni. Non si esclude che possa essere emesso l’avviso di garanzia, come atto dovuto. Domani sarà affidato l’incarico al medico legale.