Ventimiglia|Tragedia intorno alle 12.15-12.30 nel tratto di mare antistante l’ex calzaturificio Taverna, dove un uomo di 56 anni, originario di San Biagio della Cima, è caduto dalla moto d’acqua ed è stato dilaniato dall’elica dell’imbarcazione che era, secondo le testimonianze raccolte sul posto, condotta dal figlio 20 enne. Una tragedia sulla quale stanno indagando i Carabinieri della città di confine. Sul posto anche la Croce Rossa, il 118 e la Guardia Costiera. I primi a recare i soccorsi sarebbero state due persone a bordo di una barca a vela. Successivamente, dalla spiaggia dove ha sede un’associazione sportiva di pesca, sarebbe partito un gommone. I due mezzi sono stati portati a riva e messi sotto sequestro.