L’Associazione Giuseppe Biancheri annuncia la propria adesione alla manifestazione organizzata a Breil domenica 03 settembre di mobilitazione a sostegno della linea ferroviaria di Val Roya.
Questa domenica è una data importante perché coincide con la chiusura per lavori del servizio ferroviario, per la messa in sicurezza della linea.
Lavori di massima importanza per il futuro è per la sopravvivenza del treno , voluti dal Governo Italiano, sulla spinta di una grande mobilitazione di molte associazioni e di tantissimi cittadini.
La AGB fu una delle protagoniste in una dura e lunga battaglia per combattere la teoria del ” Ramo Secco”, sostenuto da molti enti pubblici e forze politiche, nonché da noti ” boiardi di Stato “.
Oggi poter vedere iniziare i lavori è per noi un grande orgoglio ed una sensazione di grande felicità .
La Convenzione per l’esecuzione dei lavori fu firmata sulla terrazza della Fortezza sabauda dell’Annunziata a Ventimiglia .
La AGB ha seguito passo passo tutta la vicenda e con un pizzico di presunzione , può dire di esserne coinvolta direttamente.
Ma purtroppo non siamo arrivati alla parola fine, alla parola ” Ci Siamo”.
In realtà da noi si dice ” Nun Ghe Semu ”
Le problematiche sono ben note e non le ripetiamo.
Oggi serve riunire la Commissione Intergovernativa per ridefinire la Convenzione di manutenzione della linea.
La Francia deve stanziare i finanziamenti annunciati.
Vogliamo tornare alla normalità, alla velocità di un treno e non di una lumaca.
A Breil saremo di nuovo a protestare (purtroppo).
Associazione Giuseppe Biancheri