Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere nell’interrogatorio di garanzia, ma hanno anche avviato le procedure di dimissioni, Gabriele Saldo, direttore di Rivieracqua (gestore unico del ciclo idrico in provincia di Imperia), ex consigliere regionale di Forza Italia, e Federico Fontana, docente di Economia, presidente della commissione di esame, arrestati dalla Finanza con l’accusa di avere truccato un concorso di assunzione per due persone. Saldo ha avviato le procedure per le dimissioni dall’incarico di direttore, Fontana si è autosospeso dall’incarico di consulente per la società.