Ottemperando alle disposizioni della Prefettura il Comune di Dolceacqua ha disposto il Divieto di vendita di bibite in Lattina o Bottiglia dalle 18 di domani 19 Agosto in occasione dei Fuochi artificiali.
Ecco l’ordinanza

Comune di Dolceacqua

(Provincia di Imperia)

POLIZIA LOCALE

Ord. N ° 20

Prot. N° del 18 agosto 2017

ORDINANZA MISURE DI SICUREZZA PER SPETTACOLO PIROTECNICO

DI DIVIETO ASSOLUTO DI VENDITA DI BEVANDE IN CONTENITORI DI VETRO E

ALLUMINIO (LATTINE) — DIVIETO DI PERMANENZA IN PROSSIMITA’ DELLE AREE

= OGGETTO DI SPARO

SABATO 19 agosto 2017

Visto che è prevista la consueta manifestazione pirotecnica;

— Che l’evento richiamerà un notevole afflusso di pubblico nel centro urbano e che in occasioni di

tale rilevanza e dimensioni al consumo di bevande consegue l’abbandono nelle strade, piazze, ,

giardini ed altre aree pubbliche, di bottiglie di vetro e lattine; ’

‘- che la potenziale pericolosità dei contenitori di vetro, interi e/o frantumati potrebbe assumere

proporzioni rilevanti nell’arco temporale della manifestazione detta, costituendo quindi fonte di

pericolo per l’igiene, l’incolumità pubblica, la sicurezza urbana nonché il decoro e la normale

convivenza della cittadinanza;

Considerato opportuno, alla luce di quanto sopra esposto, di intervenire in via preventiva per evitare

possibili pericoli che potrebbero minacciare l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana in

occasione dello Spettacolo Pirotecnico, vietando quindi la vendita per asporto di bevande in

contenitori di vetro dalle ore ,00 del 19 agosto alle ore 02,00 del 20 agosto 2017, fermo restando il

divieto di vendita di bevande alcoliche a minori di anni 18 e somministrazione di bevande alcoliche

ai minori di anni 16 ai sensi della Legge 125/2001 e dell’art. 689, comma l del codice penale; Visto

il D. Lgs 26/03/2010, n. 59 “Attuazione della Direttiva 2006/ 123/ CE relativa ai servizi nel mercato

interno” per il quale in presenza di motivi imperativi di interesse generale, cioè per ragioni di

pubblico interesse, quale l’ordine pubblico, la sicurezza pubblica, l’incolumità pubblica, la sanità

pubblica, la conservazione del patrimonio storico , artistico e architettonico, l’accesso e l’esercizio

di un’attività di servizio possono subire limitazioni e restrizioni, nel rispetto dei principi di non

discriminazione e proporzionalità (art. 8 e 12);

Visto l’art. 9 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza R.D. 773/1931 e s.m.i. (di seguito

TULPS) il quale prevede che chiunque ottenga autorizzazione di polizia deve osservare, oltre le

condizioni stabilite dalla legge, anche le prescrizioni che la Pubblica Amministrazione ritenga di

imporgli nel pubblico interesse;

Visto l’art. 54 comma 4 del D. Lgs 18 agosto 2000 n. 267 (Testo Unico sull’ordinamento degli Enti

Locali), così come modificato dall’art. 6 del DL. 23 Maggio 2008 n. 92, convertito in Legge 24

luglio 2008 n. 125, che attribuisce al Sindaco, quale Ufficiale di Governo, il potere di adottare

provvedimenti finalizzati a prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità

pubblica e la sicurezza urbana;

Ritenuto, pertanto, per tutte le motivazioni di pubblico interesse sopra rappresentate, dover adottare

misure che rappresentino un giusto equilibrio tra l’esigenza di tutelare l’incolumità fisica, la

pacifica convivenza, il diritto al riposo della personale, il decoro e la sicurezza urbana ed il dovere

di garantire l’esercizio della libertà di iniziativa economica;

Visto l’art 7 bis del D. Lgs 18 agosto 2000 n. 267, che stabilisce le sanzioni per le violazioni delle

disposizioni dei regolamenti e delle ordinanze comunah;

Visti gli articoli 9, 10, 17 bis, 17 ter, 17 quater del TULPS;

Come concordato in sede di Comitato Tecnico per la Sicurezza presso la Prefettura di Imperia il lo

agosto 2017, in cui si è stabilito di creare adeguata area di rispetto dai punti di sparo di artifìzi

pirotecnici;

ORDINA

Fermo restando il divieto di vendita, previsto per i pubblici esercizi, di bevande alcoliche ai minori

di anni 18 e la somministrazione di bevande alcoliche ai minori di anni sedici, ai sensi della Legge

125/2001, nonché dell’art. 689 comma 1 del Codice Penale;

1. Dalle ore 18,00 del giorno di sabato 19 agosto fino alle ore 04,00 del giorno di domenica 20

agosto 2017, all’interno del centro abitato di Dolceacqua, è vietata:

a) la vendita per la somministrazione da chiunque effettuata, anche tramite distributori automatici,

di bevande in bottiglie e/o contenitori di vetro e contenitori in alluminio (lattine), ovvero da:

– Attività di somministrazione di alimenti e bevande, autorizzate anche in forma temporanea;

À Circoli privati;

– Attività artigianali autorizzate alla vendita di bevande;

– Esercizi commerciali di vicinato;

— Operatori del commercio su area pubblica;

2. E’ esclusa dal divieto di cui al

liberate dalla permanenza umana e animale.