Sono stati sessanta i servizi di controllo del territorio che i Carabinieri del Comando Provinciale di Imperia hanno eseguito nella sola giornata di festa. 125 militari che, nell’arco delle 24 ore, sono stati impiegati nelle più disparate mansioni: dai servizi di prevenzione in auto e a piedi, alla vigilanza sugli esercizi pubblici, all’ordine pubblico nelle manifestazioni, al controllo della circolazione stradale con numerosi posti di blocco sulle vie principali, mirati soprattutto alla sicurezza degli utenti della strada.
Il tutto eseguito affinché il Ferragosto potesse svolgersi nel modo più tranquillo e sereno per tutti.
I Carabinieri hanno rivolto l’attenzione alle manifestazioni legate al Ferragosto, nelle località più “gettonate”, senza tuttavia abbandonare le realtà periferiche.
Ed è proprio qui che i Carabinieri di Diano Marina hanno quindi proceduto all’arresto di M.G., 24enne albanese residente nell’entroterra dianese, già sottoposto agli arresti domiciliari, in esecuzione di un provvedimento cautelare in carcere emesso per le reiterate violazioni della misura.
Sul versante opposto della provincia, contemporaneamente, i Carabinieri di Taggia hanno arrestato in flagranza di tentato furto un cittadino marocchino, E.M., trentenne, che, benchè agli arresti domiciliari, era evaso dalla propria abitazione e aveva rubato un ciclomotore dal cortile di una casa.
Non è mancata l’attività antidroga, con undici persone segnalate quali assuntori (italiani e stranieri) di stupefacenti, trovati in possesso di alcuni grammi di hashish e marijuana.
Una persona è stata denunciata perché trovata in possesso di un coltello a serramanico, il cui porto non è consentito.