E’ morto stamani all’età di 83 anni, dopo una lunga malattia, il Cardinale Dionigi Tettamanzi. Arcivescovo di Milano dal 2002 al 2011, il Cardinale si è spento nella Villa Sacro Cuore, la “Casa di spiritualità della Diocesi”, a Triuggio in Brianza. Monsignor Tettamanzi era particolarmente legato al Ponente Ligure, avendo avuto un rapporto quasi fraterno con l’allora Vescovo della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo, Monsignor Giacomo Barabino.
Ieri le condizioni di salute di Tettamanzi si erano particolarmente aggravate, come avevano comunicato il Cardinale Angelo Scola e Monsignor Mario Delpini, nuovo arcivescovo di Milano. Tettamanzi il 20 aprile 1995 fu nominato arcivescovo metropolita di Genova; succedendo al cardinale Giovanni Canestri, dimessosi per raggiunti limiti di età. Il 25 maggio fu invece nominato vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana sino al 2000.