Dalla relazione semestrale della Direzione investigativa antimafia relativa al secondo semestre del 2016 emerge che la Liguria è sempre più terra di ‘ndrangheta con un’organizzazione a “vocazione imprenditoriale”. Sono quattro le locali presenti: a Ventimiglia, Genova, Lavagna e Sarzana, espressione dei tre mandamenti reggini. La ‘ndrangheta si sarebbe infiltrata dal movimento terra all’edilizia, dalla gestione dei rifiuti alle sale scommesse, dalla ristorazione alla produzione e commercializzazione di lampade a led. Sono state 6.155, in Liguria, le operazioni sospette a scopo di riciclaggio nel secondo semestre del 2016.