Prosegue la querelle legale intorno al commento apparso e poi cancellato sulla bacheca del Presidente della Regione Liguria che definiva i migranti  Bestie e chiedeva quando cacciamo le Bestie straniere ad indignare oltre il post fu il commento di Toti  che scrisse “Appena saremo al governo la regione non puo far nulla in questo campo dipende tutto dal ministero dell’interno a Roma.  

SIA IL POST SIA LA RISPOSTA NON PASSARONO INNOSSERVATI : 

Aleksandra Matikj del Comitato per i Migranti e contro ogni forma di discriminazione. Ha infatti presentato una articolata querela,alla Matikj avevano fatto eco anche gli interventi di Raffaella Paita e del Ministro della Giustizia Andrea Orlando  ( entrambi del PD)  

Il PM PERÒ DOPO AVER ESAMINATO LE CARTE HA RICHIESTO L’Archiviazione per Toti in quanto non ha ravvisato reato infatti ha utilizzato la formula “il fatto non costituisce reato” 

Questa decisone ha scatenato  la reazione della Matikj che ha,tramite il suo legale,annunciato opposizione alla richiesta di archiviazione.