A Imperia una 20enne nigeriana incinta, che da un anno vive in Italia, è andata in ospedale a causa di forti dolori addominali, dicendo di non sentire più muoversi il bimbo. Il parto le è stato indotto, ma il piccino era purtroppo morto. La Procura di Imperia ha disposto l’autopsia (da effettuare al Gaslini di Genova) sul feto alla quarantesima settimana di gestazione.