Oggi pomeriggio a Sanremo, nei pressi del prato di San Romolo, è stato inaugurato il defibrillatore, strumento d’emergenza donato alla comunità di San Romolo dalla famiglia e dagli amici di Lauretta Dina, 54enne morta a gennaio per un arresto cardiaco davanti alla casa in cui abitava nella frazione. E’ stata realizzata anche una targa in memoria di Lauretta, come voluto da suo marito Gian Paolo Capurro e da sua figlia Zoe. Il defibrillatore è costato 1800 euro ed è mappato nel “Progetto vita” dell’associazione “Nuovo ritmo nel cuore di Sanremo”.
“Un bellissimo gesto, un bellissimo momento ed una bellissima partecipazione” commenta il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri.