Crissolo (Cn). Tutto pronto il maxi evento proposto dall’alpinista imperiese/crissolese al Rifugio Pian della Regina-Baita della Polenta (14-16 luglio) di Roberta e Gabriele Genre sopra Crissolo, ai piedi del Monviso. Per Sciandra si tratta del primo, e principale, appuntamento nell’ambito della stagione estiva 2017. «La festa ufficiale per il decennale del mio primo 4000 e la presentazione del mio nuovo lavoro “I miei primi 40 4000…Il Sogno continua” realizzato in sinergia con Paola Frugone, sono gli elementi centrali di questa tre giorni a Pian della Regina- commenta da Crissolo Sciandra. A completare il tutto il trekking in amicizia “Gli Anelli del Re”, con due lunghe e impegnative escursioni (il 15 e il 16) al cospetto del Monviso, e con la salita a due 3000 della zona, il Viso Mozzo (3019 m) e la Meidassa (3105 m). Dopo tanti mesi di lavoro assieme a Lorenzo Gariano, Alessio Tondo, Paola Frugone, Edoardo Agnese, con il fondamentale supporto di Roberta e Gabriele Genre, del Rifugio Aquila Nera, la collaborazione della Pasticceria Bessone Renzo di Crissolo, è arrivato il momento di vivere questa tre giorni interamente dedicata alla montagna. Sarà anche l’occasione per celebrare il recente raggiungimento della 41esima vetta over 4000 della mia carriera, lo scorso 22 giugno assieme a Marco Barmasse sull’Aiguille de Bionnassay (4052 m, n.d.r) , cima che ha rappresentato un traguardo molto importante, il giro di boa, di tutti i 4000 (sono 82, n.d.r.) ufficialmente riconosciuti dall’UIAA (Unione Internazionale delle Associazioni Alpinistiche)». Per Sciandra già calendarizzate le date dei prossimi appuntamenti. «Sabato 22 luglio – aggiunge Sciandra – tornerò al “Salone del Libro di Montagna” a Frabosa Sottana, dove lo scorso anno sono stato ospite assieme a Marco Barmasse. Ho raccolto con piacere l’invito degli amici Gianni Dulbecco e Massimo Viglietti, e sarà un privilegio poter accompagnare Lorenzo Gariano, uomo d’avventura e tra i pochi italiani ad aver scalato le 7SUMMI7S, ovvero le sette cime più alte dei tutti i Continenti (Everest incluso, n.d.r.) ospite centrale quest’anno della Rassegna. Giovedì 24 agosto, sarò invece a Valtournenche, ai piedi del Cervino, per riproporre “I miei primi 40 4000…Il Sogno continua” in concomitanza con il compimento del decennale vero e proprio del mio primo 4000 (Breithorn Occidentale 25 agosto 2007, n.d.r.) e con la nascita del rapporto con Marco Barmasse, famoso non solo per essere il papà di Hervé Barmasse, oggi uno di migliori alpinisti a livello mondiale, ma anche per aver scritto pagine di storia sul Cervino nella seconda metà del 900, uomo a cui devo tutto e con cui ho iniziato e continuato negli anni il mio percorso in alta quota. In mezzo a tutto ciò spero di riuscire a salire almeno un altro 4000 e di poter chiudere la stagione 2017 intorno a quota 42 4000. In autunno/inverno, infine, la mia insostituibile collaboratrice Paola Frugone sta lavorando per organizzare un evento/incontro nella Capitale ,iniziativa a oggi in cantiere, che spero possa concretizzarsi».