E’ particolarmente ricco il programma delle iniziative con cui a Diano Marina nel fine settimana si celebra la festa patronale della Madonna del Carmine (o Madonna del Monte Carmelo). La maggior parte di esse, ovviamente, sono quelle a carattere religioso.
Per iniziativa della Parrocchia di Sant’Antonio Abate, venerdì 14, alle ore 21, presso la sala Don Piana, in via Lombardi Rossignoli, è previsto l’incontro con l’autore: Milly Gualteroni presenterà il libro “Strappata all’abisso”. Sabato 15 presso la Chiesa Parrocchiale, sulla via Aurelia, alle 18, nell’ambito della 10a Giornata dell’Incontro, si terrà la Santa Messa con la partecipazione delle associazioni laiche e religiose cittadine.
Alle 22.30 i tradizionali fuochi d’artificio, con “baricentro” presso il porticciolo turistico ed il limitrofo Molo delle Tartarughe, ma lo spettacolo pirotecnico potrà essere comodamente seguito da tutta la passeggiata.
Domenica la Santa Messa delle ore 11 sarà celebrata dal vescovo della diocesi Imperia-Albenga, monsignor Guglielmo Borghetti, con la partecipazione della corale Don Angelo Bianco. Nel pomeriggio alle ore 18 la liturgia dei Vespri e la solenne processione in onore della Madonna del Carmine per le vie del centro, presenti anche le varie confraternite e la banda Città di Diano Marina. La chiusura dei festeggiamenti è affidata alla Santa Messa delle ore 21 sulla banchina del porto, cui seguirà la tradizionale processione in mare con omaggio floreale, sul fondale non lontano dal molo Landini, alla statua della Madonna Stella Maris da parte dell’Associazione Diano Sub.
La scultura della Madonna Stella Maris, opera dell’artista dianese Paolo Scati, scomparso cinque anni fa, fu realizzata nel 1980. Ha un’altezza di due metri e mezzo; pesa circa una tonnellata e non contiene all’interno alcuna armatura metallica. Poggia su un basamento di tre metri, a circa 10 di profondità. Fu collocata dai sub del club dianese a protezione della gente di mare. Riproduce la Madonna del Carmine, patrona di Diano Marina sin dal 1852.

Tra gli altri appuntamenti del week end, da ricordare la visita guidata al centro cittadino (percorso storico) di venerdì 14, con ritrovo alle ore 21 presso Palazzo del Parco e l’ingresso gratuito al Museo Civico per tutta la giornata di sabato 15.
Venerdì è in programma la prima delle tre “uscite” estive a Diano Marina per Tutti cantano Sanremo, lo spettacolo di Gianni Rossi dedicato ai brani del Festival.
Da venerdì 14 a domenica 16, presso il parco di Villa Scarsella, Arcadia in festa, con stand gastronomici e musica dal vivo (nell’ordine le orchestre-spettacolo Cristian e la Luna Nueva, Sorrisi e Musica, Onda Sonora).

Da segnalare che la festa liturgica della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo (uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria, madre di Gesù, anche nella sua variante del Carmine attraverso l’equivalente spagnolo Carmen) fu istituita per commemorare l’apparizione mariana che sarebbe avvenuta in Galilea il 16 luglio 1251 a San Simone Stock. Simone Stock era all’epoca priore generale dell’ordine carmelitano, sorto proprio sul monte Carmelo, nel XII secolo: la bellezza di questo monte viene celebrata nella Bibbia in diversi passi.