Ha avuto grande successo l’incontro organizzato lunedì 3 luglio dal Comune di Vasia, in collaborazione con Farelogico S.a.s. e con il Centro di Innovazione Ambientale del Centro di Formazione “G. Pastore” di Imperia presso la casa di accoglienza Jobel.
“Grazie al responsabile del Centro di Formazione e organizzatore del progetto Mario Casella insieme con la biologa Previati”, racconta il sindaco Mauro Casale, “è stato organizzato un corso sulle corrette modalità di raccolta dei rifiuti. La responsabile del Centro, Claudia Regina ha dato la sua piena disponibilità” prosegue il sindaco, “radunando i 12 ragazzi accolti nella struttura. E’ stato dato loro tutto il materiale informativo ed è stato scelto un responsabile, Festus Immaduibe, che si prenderà cura di controllare il materiale conferito”. “E’ stata una bella esperienza”, racconta una delle educatrici che lavorano nella strutta, Vittoria Rescigno. “Abbiamo guardato insieme a Monica Previati i volantini, traducendo là dove necessario le informazioni anche in inglese oltre che in arabo grazie alla partecipazione di una mediatrice culturale”. “Siamo convinti”, conclude la dott.ssa Regina, “che questo progetto verrà portato avanti dai ragazzi del centro con dedizione e passione e servirà per farli sentire maggiormente acconti nell’intera comunità”. “Sì perché la differenziata”, conclude Casella, “non è soltanto un obbligo ma è anche un’opportunità, un’opportunità di sentirsi partecipi di un cambiamento, lo stesso che speriamo diventi una tradizione”.
“Ci saranno altri incontri per parlare di nuovo con la popolazione locale e con i turisti del processo di raccolta differenziata avviato a Vasia”, ci riferisce infine la dott.sa Previati. “Dopo il corso di compostaggio domestico e i banchetti realizzati a Vasia, Pantasina e Pianavia in occasioni delle feste patronali, saremo presenti ancora il 28 luglio durante un apericena organizzato dalla Proloco. Lì, grazie alla collaborazione della consigliera comunale madrelingua Gabriele Pogenberger, faremo un piccolo intervento anche in tedesco dove spiegheremo come e perché del fare bene la raccolta“