Nel Parco Urbano di Imperia nei mesi scorsi era stata installata un’altalena speciale per fare in modo che potessero giocare anche i bimbi ed i ragazzi diversamente abili.
Oggi l’altalena è stata chiusa con una catena e con un post su Facebook questa ingiustizia è segnalata da Michela Aloigi, mamma di un ragazzo diversamente abile, e presidente dell’associazione imperiese “La giraffa a rotelle” che aveva ottenuto questa installazione.
“Io e Matteo ringraziamo tutti quei cittadini che hanno fatto chiudere l’altalena così che i propri figli “normodotati” possano rimanere incolumi mentre loro chiacchierano e giocano con il cellulare! O sono tranquilli tranquilli al mare poiché non hanno bisogno di aiuto o accessibilità. Noi, non vi preoccupare , andiamo a rinchiuderci a casa…Grazie! W la civiltà!” scrive Michela.