Nella tarda serata di ieri, una pattuglia di Carabinieri in forza alla Stazione di Pietra Ligure, ha notato un sospetto aggirarsi a Tovo San Giacomo (Savona) intorno ad una autovettura Fiat 500 Abarth. L’atteggiamento ha insospettito i militari pietresi che hanno immediatamente controllato l’uomo, un torinese 49enne, risultato pregiudicato e sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Peccato per lui che il luogo di detenzione fosse Torino. L’individuo, immediatamente arrestato per il reato di evasione, è stato poi accertato che fosse l’autore del furto di quella macchina, asportata a Pietra Ligure ieri mattina. Una rapida analisi del sistema di videosorveglianza comunale ha infatti successivamente acclarato la sua responsabilità nel furto, venendo inequivocabilmente riconosciuto dai Carabinieri mentre tagliava la capote del veicolo introducendosi all’interno. Ragione per la quale stamattina risponderà davanti al Tribunale di Savona della doppia accusa: evasione e furto d’auto. I Carabinieri pietresi continuano l’incessante monitoraggio del territorio, intensificato con l’arrivo dei turisti per la stagione estiva.