Ci siamo. Alle 15, sul campo ippico del Solaro, si disputerà l’atteso Gran Premio (25 mila euro) di equitazione, il clou dell’internazionale che si svolge a Sanremo. Ben 44 i partenti. Ad aprire le ostilità il sorteggio ha prescelto il perugino Paolo Mencolini, quindi lo svizzero François Vorpe e il belga Frantz Ducci. Per sesta partirà la statunitense Chloe Hynowitz con il cavallo Cylana che era stato alle Olimpiadi di Londra. Ultima partente l’irlandese Arianna Kela Ladd. Il 25% meglio classificato accederà alla seconda manche. Ovvio che, chi parte per ultimo, ha il vantaggio di conoscere i tempi degli avversari e sa se deve forzare o meno. L’ingresso è libero.
Chi vincerà? Molto difficile sbilanciarsi. Oltre alla stessa Hymovitz, in gara anche con un altro cavallo, ci sono la svedese Helena Lundback.il belga Ignaçe Philips, gli azzurri Roberto Cristofoletti, Marco Porro e Giuseppe D’Onofrio, lo statunitense Justin Resnik, l’italo-svizzero Robet Bernasconi. Per Sanremo, e i suoi alberghi, ottimi affari. A cominciare dal Royal, 5 stelle lusso, uno dei tesori non solo liguri. A premiare c’era anche il direttore Marco Sarlo. Lo stesso che ai concorsi offre sempre ai cavalieri, un raffinato cocktail, il venerdì sera. E non manca un tocco di mondanità. Così, in altre gare, è presente Brianne Goutal, della famiglia che ha diffuso nel mondo l’omonimo marchio e produzione di profumi. Intanto stamane, in 130, successo del brasiliano Felipe Juarez De Lima, secondo Robet Bernasconi, quindi Carlo Spaggiari, e quarto portacolori della Società Ippica Sanremo, organizzatrice del concorso, André Coutinho Mendonca. In 135 successo di Justin Resnik su Marco Porro e Robert Bernasconi. Bene, ieri, il Centro ippico di Pompeiana in 120 con Micol Maiga e Ilaria Pantani, prima e seconda. Dopo il Gran Premio di oggi, nel tardo pomeriggio, ci saranno ancora alcune gare.