Continuano serrati i controlli del territorio da parte dei Carabinieri.
Questa volta nell’ambito di un servizio coordinato a livello regionale, finalizzato proprio al contrasto dei fenomeni che incidono sulla vivibilità e sul decoro delle città. Nel corso del pomeriggio di ieri le pattuglie di Carabinieri impegnate nei controlli vengono allertate dalla Central Operativa di un furto di scooter appena perpetrato in piazza Europa ai danni di un giovane albenganese.
Dopo poco, grazie ad una descrizione di persone che hanno assistito al fatto e grazie al fitto sistema di telecamere presenti nella zona d’interesse, si è potuto stringere il cerchio in piazza Berlinguer, dove una carabiniera di pattuglia con il proprio Comandante di Stazione riconosce il sospettato, lo rincorre e dopo un breve inseguimento lungo viale Pontelungo, atterra il malvivente ammanettandolo proprio alla sua refurtiva: lo scooter appena asportato in piazza Europa. L’uomo, un marocchino incensurato ventitreenne viene dichiarato in arresto, addosso con sé la chiave dello scooter che aveva cercato maldestramente di nascondere. Lunedi risponderà per rito direttissimo davanti il Tribunale di Savona all’accusa di furto aggravato.
Nelle ultime 48 ore i Carabinieri della Compagnia ingauna hanno controllato 196 persone denunciandone 16 in stato di libertà per reati che vanno dalla ricettazione, al divieto di dimora in Albenga, dal porto abusivo di coltello all’invasione di terreni ed edifici.
Segnalati alla Prefettura due assuntori di sostanze stupefacenti e contravvenzionato severamente un individuo per atti contrari alla pubblica decenza.