Mara Lorenzi (Bordighera in Comune)

Alle elezioni della scorsa Domenica 11 Giugno 2017, i grandi sconfitti sono stati in Italia Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle, e in Francia Marine Le Pen e il suo Front National. Forze che erano considerate (il Front National fino a un paio di mesi fa) incombenti. E che incombevano e incombono con una sorta di violenza di parole e di comportamenti.
Senza esprimere interpretazioni e giudizi sulle ragioni e i meriti di queste sconfitte, il fatto che chi ha votato non abbia scelto come rappresentanti candidati che si propongono per tale ruolo con rabbia e violenza, e’ un segnale positivo. Un segnale da coltivare perche’ sarebbe efficiente oltre che rasserenante se il confronto tra modi diversi di vedere le cose della societa’ e di proporre soluzioni fosse sempre piu’ un esercizio di intelligenza, preparazione, rispetto, onesta’ intellettuale, e buon senso. Che cosa ci sarebbe di male se il confronto politico fosse “per far luce” e non “per generare calore”?
Mara Lorenzi