Sono le 20 circa di ieri quando ai Carabinieri della Stazione di Andora arriva una segnalazione direttamente dai proprietari di un Supermercato del Centro: “una ragazza poco fa è entrata in negozio e ha rubato alcune bottiglie di super alcolici, ce ne siamo accorti dalle immagini del sistema di video sorveglianza”. I militari, già impiegati in un servizio di perlustrazione del territorio hanno immediatamente iniziato le ricerche e grazie ad alcuni screenshot video del sistema di sorveglianza ricevuti tramite whatsapp, hanno immediatamente avuto a disposizione la descrizione particolareggiata dell’autrice del furto.
Pochi minuti dopo, una seconda telefonata, giunta da un altro supermercato cittadino, avvisava la pattuglia che una ragazza era stata fermata da un commesso mentre stava cercano di rubare alcuni generi alimentari.
I carabinieri, giunti sul posto hanno immediatamente riconosciuto la ragazza come l’autrice del furto nel primo supermercato, e ulteriori accertamenti hanno confermato che la donna L.S.T. 20enne di origine brasiliana era già in nota alle forze dell’ordine perche nei giorni scorsi si era resa responsabile di alcuni comportamenti (lesioni e minacce) che avevano generato preoccupazione e allarme fra i giovani andoresi, che utilizzando i social network avevano dato l’allarme e segnalato la vicenda.
Una rapida consultazione con il Pubblico Ministero ha determinato l’arresto per furto, confermato questa mattina al Tribunale di Savona.
Visti i comportamenti tenuti dalla giovane i giorni scorsi, I Carabinieri di Andora hanno predisposto anche la redazione di un foglio di via che le vieta per tre anni il soggiorno in tutto il territorio del Comune.
Ulteriore informativa alla Procura verrà redatta per i comportamenti tenuti nei giorni scorsi, sono infatti in corso tutti gli accertamenti per chiarire tutte le circostanze di luogo e di fatto.