La lunga stagione della Rari Nantes Imperia termina a Salerno tra qualche rimpianto, tanti applausi e altrettante speranze per il futuro. Tgroup Arechi vince 5-4 alla Piscina Vitale e chiude la serie 2-0.
LA PARTITA – I giallorossi aprono le danze sfruttando al meglio la prima superiorità numerica con Giacomo Rocchi che infila Ferrigno. I campani sfruttano al meglio il loro gioco pesante ed aggressivo, tutelato dagli arbitri; I centroboa imperiesi non riescono a liberarsi dalle cinture avversarie ed Arechi vola sul +2 all’intervallo.
I ragazzi di Pisano però hanno la forza e il tempo per recuperare: è subito Somà, su rigore, a riaccendere la speranza. I padroni di riallungano ma Cesini prima e Somà (su rigore procurato da Corio), poi, riacciuffano il risultato. In occasione del penalty si verifica un episodio spiacevole: Mensi e Lobov si aggrovigliano e Riccitelli espelle entrambi. Il numero 2 imperiese si va a sedere in tribuna dove viene raggiunto dagli agguerritissimi supporter salernitani che lo aggrediscono con spintoni e insulti.
Nel marasma generale, Esposito trova il gol che decreterà la vittoria finale. Negli ultimi otto minuti, i giallorossi soffrono il gioco avversario e il punteggio non cambia più.

STAGIONE DA RICORDARE – Alla squadra di Pisano vanno fatti i più grandi elogi per la stagione disputata: tante emozioni, tanti sorrisi e un gruppo da conservare. Riassunto nel primo posto della fase regolare anticipando corazzate blasonate come Florentia, Lavagna e Promogest.
TABELLINO
TGROUP ARECHI – RARI NANTES IMPERIA 5-4
(2-1; 1-0; 2-3; 0-0)
ARECHI – Busà, Luongo 1, Giordano, Esposito, Lobov 2, Esposito 1, Busà, Iannicelli, Spinelli, DeRosa, Baldi, Massa 1, Ferrigno. All.: Grieco
IMPERIA – Conti, Mensi, Ramone, G.Rocchi 1, Grossi, Tabbiani, Durante, Corio, Novara, Somà 2, F.Rocchi, Cesini 1, Merano. All.: Pisano
Nel terzo tempo espulsi Lobov (A) e Mensi (I) per reciproche scorrettezze. Arechi 3/9 + un rigore trasformato; Imperia 2/8 + due rigori trasformati.