La Sala operativa della Protezione civile regionale sarà aperta sempre, 24 ore su 24, per affrontare le emergenze sia di tipo idrogeologico, sia dell’anticendio-boschivo. E’ questo il risultato della convenzione triennale del valore di 800mila euro l’anno, approvata in Giunta tra Regione Liguria e Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che saranno presenti direttamente nella Sala operativa di Viale Brigate Partigiane. Per la prima volta nella storia della Protezione civile regionale la sala operativa sarà aperta sempre e non solo durante le allerte.
Lo hanno comunicato oggi il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale alla Protezione Civile e Difesa del suolo Giacomo Giampedrone nel presentare anche il nuovo spazio a disposizione dei giornalisti, denominato “Sala News 24”, aperto al piano terra del palazzo della Protezione civile in viale Brigate Partigiane, 2.
Da oggi dunque, per lo svolgimento delle attività legate alla Protezione civile e alla lotta agli incendi boschivi, ci sarà una Sala Operativa regionale unificata di Protezione Civile che assicurerà al territorio e alle Amministrazioni locali il presidio, il supporto e l’operatività continuativa della sala regionale per il coordinamento delle attività di protezione civile e di contrasto agli incendi boschivi e di interfaccia. “Si tratta di un importante salto di qualità – ha spiegato l’assessore regionale Giacomo Giampedrone – rispetto a quanto accaduto fino ad oggi e cioè una Sala operativa aperta giorno e notte, ma solo durante le allerte, oggi potenziamento ulteriormente il servizio, mettendo in campo risorse importanti in grado di farci fare un salto di qualità nel campo della protezione civile e dell’antincendio boschivo dopo l’abolizione del Corpo Forestale dello Stato. La Liguria rispetto all’indice demografico molto basso ha un indice di pericolosità elevatissimo e questo ci ha indotto a lavorare assicurare nuovi servizi e nuovo personale”.
“Oggi è una buona giornata per la sicurezza della popolazione della Liguria– ha sottolineato il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – Abbiamo portato in Giunta le risorse necessarie per la convenzione con i Vigili del Fuoco che serviranno a rendere permanente l’impegno della Sala operativa regionale che di fatto unificherà le due centrali, quella della Protezione civile e dell’antincendio boschivo, allungando la durata dell’impegno anche in caso di situazione di non allerta. Con in più una nuova sala stampa dove i giornalisti potranno svolgere comodamente il loro compito”.
La Sala operativa della Protezione civile regionale non sarà infatti più solo composta da operatori e funzionari di Regione Liguria, ma anche di personale dei Vigili del Fuoco. Un potenziamento che consentirà l’apertura non stop. “Questo – ha continuato Giampedrone – ci consentirà anche di avere il polso della situazione dei vari territori, in caso di allerta, non solo attraverso l’interfaccia con le Prefetture, ma per la presenza nella nostra sala di personale con cui potenziare le risposte alle emergenze e avere un quadro preciso della situazione e di quanto sta avvenendo”. Il numero dei Vigili del Fuoco impiegati nella sala varierà, con il mutare dei colori delle allerte, partendo da un minimo di un addetto.
“Dopo la prima convenzione di Protezione Civile stipulata un anno e mezzo fa – ha aggiunto Giampedrone – oggi la rinnoviamo in una convenzione h 24 che rappresenta un grande passo avanti, per le istituzioni per i cittadini e anche per chi svolge questo preziosissimo servizio”.