FEZZANESE 1 (49’ Granelli) – ARGENTINA 0

FEZZANESE: 1 Otranto Godano, 2 Ferri, 3 Bulinai, 4 Nardi, 5 Defilippi, 6 De Martino (c), 7 Cito, 8 Grasselli, 9 Veratti, 10 Simeoni, 11 Lamioni (12 Gigliozzi, 13 Pondaco, 14 Frateschi, 15 Cragno, 16 Del Vigo, 17 Viscardi, 18 Lorieri, 19 Ficagna, 20 Baudi). Allenatore: Alessandro Pierini.

ARGENTINA: 1 Manis, 2 Garattoni, 3 Guidotti, 4 Colantonio, 5 Bregliano, 6 Castaldo, 7 De Souza (80’ Diallo), 8 Acampora, 9 Lo Bosco, 10 Costantini (c), 11 Compagno (85’ Celotto) (12 Trucco, 13 Collevecchio, 14 Moro, 15 Lopez Tardioli, 16 Leggio, 17 Celotto, 18 Addiego, 19 Diallo). Allenatore: Carlo Calabria.

ARBITRO: Manuel Berti di Varese
ASSISTENTI: Messaggi da Crema e Marchese da Lodi

Un gol della Fezzanese al 49’ con Granelli fa svanire definitivamente il sogno play off degli arnesi. Il match inizia con gli ospiti che riprovano e fanno la partita. Al 17’ Otranto Giordano si supera in tuffo su un colpo di testa di Compagno. Due minuti dopo è invece Lo Bosco ad impegnarlo in una difficile parata a terra. la prima frazione termina con l’Argentina che tiene in mano le redini del gioco ma non riesce a realizzare.
Di diverso tono è il secondo tempo.
I padroni di casa partono subito forte e, dopo 4’ dal fischio di inizio, con uno spiovente da fuori area, Granelli trafigge Manis. Se gli armesi provano a reagire subito con Costantini al 10’, con l’estremo difensore spezzino costretto a parare con i piedi, sono poi i padroni di casa a fare paura. In almeno quattro occasioni, tra le quali un palo e diverse parate risolutive di Manis, si rischia il raddoppio.