I Carabinieri hanno individuato il probabile responsabile del tentato omicidio di Alessio Barillari, 33 anni, raggiunto da due colpi di fucile esplosi sulla soglia di casa a Taggia.
Un giovane residente a Taggia, appartenente ad una famiglia di coltivatori diretti, è stato iscritto nel registro degli indagati.
Come scrive Giulio Gavino su “La Stampa” nei suoi confronti non è stata emessa alcuna misura cautelare, ma è stato sottoposto ad accertamenti.
Al “Santa Corona” di Pietra Ligure Barillari potrebbe essere sottoposto ad un nuovo intervento chirurgico.