Il rigore decretato quasi a tempo scaduto dall’arbitro Davide Massa nella partita Juventus-Milan dello 10 marzo, non era stato gradito a tal punto che un tifoso milanista lo aveva minacciato in modo pesante.
Un pensionato con il suo Iphone ha chiamato la sezione arbitri di Imperia, al quale è iscritto Massa, ed al presidente Alessandro Savioli ha rivolto insulti e minacce diretti a Massa.
Le minacce all’arbitro e alla famiglia erano state prese sul serio a tal punto che il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, avevano disposto una misura di sicurezza nei confronti dello stesso arbitro.
Del caso se ne è occupato la Digos coordinata dalla Procura di Imperia che ha dato un nome ed un indirizzo all’autore delle minacce. Si tratta di un pensionato di 62 anni di Lecco e di origini calabresi, incensurato, che ha effettuato la chiamata dal proprio iPhone.
Gli agenti hanno effettuato anche una perquisizione dell’appartamento dell’uomo che ha permesso di raccogliere le prove del caso. Mentre il pensionato confessava di aver effettuato la telefonata di minacce in preda alla rabbia.
L’ex operaio 62enne, oggi in pensione, tifoso milanista, è stato denunciato e rischia anche un anno di carcere.
L’iPhone con cui è stata effettuata la chiamata, insieme ad altre apparecchiature informatiche, sequestrato.