Ventimiglia|Sarà il 22 Giugno prossimo un altro giorno della verità per Ventimiglia e le vicende legate allo  scioglimento del consiglio comunale per presunte infiltrazioni mafiose. Il ricorso contro l’annullamento dello scioglimento pronunciato dal Consiglio di stato,che tanto ha fatto discutere in città,presentato dalla Casa della Legalità e ora con la costituzione in giudizio di Presidenza Del Consiglio dei Ministri Ministero dell’Interno Avvocatura dello Stato e Prefettura di Imperia come sottolinea Christian Abbondanza non è certo un aspetto secondario nella vicenda.  Lo stesso Abbondanza sottolinea in un post su Facebook : “Le lotte per il Diritto vanno combattute fino alla fine, così come il contrasto alle organizzazioni mafiose deve essere costante, tenace ed intransigente in ogni ambito, anche rispetto ai fenomeni di infiltrazione/condizionamento delle Pubbliche Amministrazioni. Per questo come “Casa della Legalità” abbiamo promosso il ricorso per la revocazione di quella Sentenza del Consiglio di Stato che, ribaltando il giudizio del TAR e cancellando la giurisprudenza consolidata, annullava lo scioglimento e commissariamento del COMUNE DI VENTIMIGLIA. Dopo il nostro ricorso è giunto un segnale netto e chiaro dello Stato, con la costituzione nel procedimento dell’Avvocatura di Stato per la PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, il MINISTERO DELL’INTERNO e la PREFETTURA DI IMPERIA. Ora il Consiglio di Stato ha fissato l’udienza per il prossimo 22 giugno. Un altro passo avanti, quindi, per la verità dei fatti ed il Diritto.