Giulio Vada, country manager della società G DATA Italia, operante da tempo nel settore della sicurezza informatica, ha presentato i giorni scorsi il progetto “Cyberbullismo 0 in condotta” che vede il coinvolgimento di 15 scuole del nord Italia con l’obiettivo di sensibilizzare circa il corretto uso delle illimitate risorse della Rete tra i giovani.
L’istituto Andrea Doria è l’unico istituto in Liguria ad aver aderito al progetto grazie alla promozione da parte del COMITATO GENITORI che da anni collabora efficacemente con i docenti e l’amministrazione comunale proponendo progetti per la scuola. La priorità ora è la lotta al bullismo in genere ed al cyberbullismo .
Gli incontri rivolti ai bambini/ragazzi e alle famiglie trattano dei rischi e pericoli della Rete e di come prevenirli grazie alla tecnologia e all’educazione derivante da una maggior consapevolezza dei rischi presenti in Rete. Forniscono altresì indicazioni su come prevenire fenomeni di cyberbullismo, cyberstalking, adescamento online (grooming) e su come impiegare i social media in modo legale e responsabile, infine su come proteggere la propria sicurezza, privacy e i propri dati digitali, oltre a consigli su tutelare la propria reputazione online e valutare l’affidabilità dei contenuti presenti in Rete.
Domani, 12 aprile, alle ore 17 all’auditorium dell’Istituto Comprensivo Andrea Doria di Vallecrosia, il consulente incaricato da G DATA, Mauro Ozenda formatore, titolare del blog www.tecnoager.eu e co-autore del libro “Sicuri in Rete” – Hoepli edizioni, svolgerà la sessione informativa/formativa sui Genitori a tema “Cyberbullismo 0 in condotta: guida all’uso sicuro e consapevole della Rete”. Durante la mattinata sarà svolta attività formativa sui ragazzi sulle medesime tematiche.