I ragazzi delle scuole elementari di San Bartolomeo al Mare (al mattino le quarte, al pomeriggio le quinte) hanno partecipato questa mattina ai laboratori dedicati alla scoperta della Mansio Romana. Gli operatori della Associazione Culturale Etruria Nova hanno proposto loro una formula di apprendimento tramite alcuni giochi, simulando quelli che erano gli antichi modi di vita. L’iniziativa si inserisce nelle attività di indagine e di promozione del sito archeologico pluristratificato del Santuario della Rovere (Mansio Romana forse da identificare con la località antica di “Lucus Bormani”) realizzate in collaborazione tra Comune di San Bartolomeo al Mare, Soprintendenza della Liguria, Università di Genova e Associazione Etruria Nova Onlus.