Successo per Araldica Castagnole Lanze, Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo, Torronalba Canalese, Clinica Tealdo Scotta Alta Langa e 958 Santero Santo Stefano Belbo nella giornata d’esordio del campionato di Serie A Trofeo Araldica.
Negli anticipi di sabato 8 aprile, senza storia, le partite di Cuneo e di Santo Stefano Belbo: la quadretta cuneese di Federico Raviola ha superato 11-1 (10-0 al riposo) la Ristorante Flipper Imperiese del debuttante Daniele Grasso, mentre la formazione santostefanese di Massimo Marcarino si è imposta 11-2 (9-1 al riposo) sulla Mondofood Acqua S.Bernardo Merlese, in campo senza gli infortunati Andrea Pettavino (capitano) ed Enrico Rinaldi (terzino).
A Canale, dopo un primo tempo equilibrato (6-4 per i padroni di casa), la squadra di Bruno Campagno ha sconfitto 11-5 l’Egea Cortemilia di Enrico Parussa. Sono serviti ventuno giochi, invece, per decidere la partita di Spigno Monferrato: l’Araldica Pro Spigno di Paolo Vacchetto, in vantaggio 7-3 al riposo, si è fatta raggiungere nella ripresa, cedendo nel finale 10-11 con la compagine capitanata da Davide Dutto.
A Castagnole delle Lanze, nell’ultimo match della prima giornata, giocato domenica 9 aprile, l’equilibrio tra le due formazioni è durato cinque giochi, poi l’Araldica Castagnole Lanze di Massimo Vacchetto ha preso il largo, chiudendo il primo tempo in vantaggio 8-2. Il Bioecoshop Bubbio di Roberto Corino, nella ripresa ha conquistato soltanto un “15”, con i campioni d’Italia che vincono la partita 11-2.
Serie A Trofeo Araldica – Prima giornata
Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo-Ristorante Flipper Imperiese 11-1
Torronalba Canalese-Egea Cortemilia 11-5
958 Santero Santo Stefano Belbo-Mondofood Acqua S.Bernardo Merlese 11-2
Araldica Pro Spigno-Clinica Tealdo Scotta Alta Langa 10-11
Araldica Castagnole Lanze-Bioecoshop Bubbio 11-2