Un 43enne operaio di Salerno, impiegato per una ditta di Taranto, che stava lavorando nella sede dell’ex ferrovia, alla Galezza di Imperia Oneglia, è rimasto gravemente ferito ad una gamba, dopo il crollo di un palo dell’alta tensione che stava smontando assieme ad alcuni colleghi. La prognosi è riservata, l’uomo rischia l’amputazione della gamba. I Carabinieri stanno indagando per capire se è stata rispettata la normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.