XX° edizione Libri da Gustare
Premio “Claudia Ferraresi, Libro più gustoso dell’anno”

Quarto appuntamento, venerdì 7 aprile alle ore 17.30 nel Teatro dell’Opera per la rassegna “Libri da Gustare” l’appuntamento annuale dedicato all’editoria enogastronomica e di territorio ideato da Claudia Ferraresi e promosso dalle Associazioni Culturali “Ca dj Amis” e “Ristoranti della Tavolozza”, giunta alla ventesima edizione. L’ingresso è libero.
Protagonisti del quarto incontro della rassegna Libri da Gustare 2017 saranno Valter Filiputti con il volume:“Storia moderna del vino italiano” edizioni Skira ; Anna Ferrari con il libro :“Il Decamelone. 100 ricette con zucche, zucchine, meloni” Blu edizioni e Marcello Masi con l’opera:”“I Signori del vino” di Marcello Masi e Rocco Tolfa Rai ERI.
Gli autori saranno presentati da Marzia Taruffi, responsabile Ufficio Stampa della Casa da Gioco matuziana, che ospita la rassegna e da Claudio Porchia, Presidente dell’Associazione “I ristoranti della Tavolozza”, che promuove la manifestazione insieme all’Associazione Ca dj Amis.

Al termine dell’incontro con gli autori, un momento dedicato alla degustazione di vini offerti da Cuvage e Rocche Costamagna e di prodotti tipici, creati dalle associazioni di categoria Confartigianato, CNA, Confcommercio e Confesercenti.
Dopo la Confartigianato. la Confcommercio e la CNA, il 7 aprile, presenterà alcune tipicità la Confesercenti in sala Hall.

I “Vincitori” della Targa “Libro da Gustare 2017”:
per la Sezione “Cultura del cibo”

Anna Ferrari con il libro :“Il Decamelone. 100 ricette con zucche, zucchine, meloni” Blu edizioni .

Non ci sono al mondo ortaggi più grandi e versatili delle Cucurbitacee: meloni, angurie, zucche, zucchine, cetrioli offrono uno spettacolare campionario di forme bizzarre, colori sgargianti e dimensioni spesso eccezionali, e vengono usati in cucina in innumerevoli preparazioni sane e gustose adatte per tutti i gusti e tutte le stagioni dell’anno.
Ai meloni e ai loro parenti stretti sono dedicate le ricette di questo libro: che sono cento, come le cento novelle del Decamerone di Giovanni Boccaccio, al quale il titolo si richiama scherzosamente. Ricette nate spesso per mense modeste, ma in molti casi arricchite e rese degne di figurare anche nei banchetti più sontuosi, tanto nelle stagioni fredde (durante le quali la zucca si può conservare a lungo) quanto in quelle calde (durante le quali cetrioli, meloni e angurie offrono un refrigerio paradisiaco).
Per meglio gustare i piatti proposti, Anna Ferrari, studiosa di mitologia e antichità classiche, ha raccolto nella prima parte del libro un ampio e gustoso repertorio di curiosità e notizie storiche, artistiche e letterarie relative all’intera famiglia delle Cucurbitacee: modi di dire, proverbi, nomi dialettali, persino insulti pittoreschi, e poi riferimenti a grandi opere della letteratura e dell’arte, alle fiabe (la famosa zucca-carrozza di
Cenerentola), alle tradizioni folcloriche italiane e di luoghi lontani, ai significati simbolici in riti e feste (come quella di Halloween). Una passeggiata negli orti letterari curiosa e divertente, capace di stupire a ogni passo e di far venire l’acquolina in bocca.

Anna Ferrari, torinese, studiosa di mitologia classica, ha pubblicato per Blu Edizioni La cucina degli dèi. Miti e ricette dall’antica Grecia alla Roma imperiale (2014). È inoltre autrice di numerosi saggi sul mondo antico e di tre ampi repertori: un Dizionario di mitologia greca e latina (Utet 1999), un Dizionario dei luoghi letterari immaginari (Utet 2006) e un Dizionario dei luoghi del mito (BUR 2012).

Per la Sezione :Cultura del Vino e del bere

“I Signori del vino” di Marcello Masi e Rocco Tolfa, Edizioni Rai ERI
I Signori del Vino comandano solo sulle loro vigne e sulle loro cantine, ma hanno un potere straordinario: quello di diffondere cultura, benessere e sviluppo, e di fare crescere il Paese, non solo in termini economici. Perché il vino è storia, cultura, immagine internazionale. In questo libro, due giornalisti appassionati, autori e conduttori dell’omonima trasmissione Tv, vanno a caccia delle grandi storie che si nascondono dentro le migliori cantine italiane, per carpire in ognuna una scintilla originale e colta, una scoperta, un racconto inaspettato. E così che un’immensa ricchezza immateriale, fatta di competenze e tradizioni, diventa risorsa tangibile e preziosa per la collettività. Un racconto pieno di colori, profumi, persone, un viaggio italiano per chi voglia capire meglio l’incredibile mondo del vino, le figure che lo popolano, le emozioni che suscita.

Marcello Masi
Laureato in Scienze Politiche con una tesi in storia contemporanea curata da Pietro Scoppola, entra in RAI nel 1987. Nel 1989, è giornalista economico del Giornale Radio Rai della Mezzanotte. Nel 1992 viene chiamato da Livio Zanetti al Gr Rai. Nel 1994 passa al TG2 diretto da Clemente J. Mimun. Giornalista parlamentare, dal 1996 al 2002 conduttore del TG2 Notte.

Nel 2003 torna come vicedirettore al TG2 di Mauro Mazza. Responsabile della rubrica Eat Parade, inventa la rubrica ecologica Alter Eco. Confermato vicedirettore del TG2 nel 2009 da Mario Orfeo. Oltre a Eat Parade cura per quattro anni la storica rubrica di approfondimento TG2 Dossier e la rubrica TG2 Dossier Storie.
Dal 23 giugno 2011 è direttore ad interim del TG2. Il 28 settembre 2011 il CDA Rai lo nomina direttore del TG2. Nel 2015 è ideatore della rubrica Tutto il bello che c’è affidata alla conduzione della giornalista Maria Grazia Capulli, scomparsa nell’ottobre dello stesso anno.. È autore e conduttore con Rocco Tolfa del programma Signori del vino in onda su Rai 2. Dal 1º ottobre 2016 conduce su Rai 1 il programma di agricoltura Linea Verde.
Targa: Cultura del Vino e del bere
“Storia moderna del vino italiano” di Valter Filiputti edizioni Skira
La storia moderna del vino italiano, che prende forma tra la fine degli anni sessanta e i primi anni settanta, rappresenta la più bella pagina mai scritta dalla nostra agricoltura. Questo volume racconta una storia di lavoro e di creatività tutta italiana, nella convinzione che il vino possa diventare il modello di una possibile rinascita economica, culturale e commerciale dell’agricoltura. Dedicato a Luigi Veronelli, il “filosofo del vino italiano” e preceduto dai saggi introduttivi di Walter Filiputti, il volume è suddiviso in tre parti (Il vino italiano: non solo prodotto, ma lezione di vita; Il vino italiano: una storia d’imprenditori, tecnologia e cultura e La geografia del vino italiano) in un viaggio alla scoperta dei diversi aspetti del poliedrico mondo del vino di Enotria, dalle origini, negli anni sessanta, al suo futuro, dal paesaggio viticolo ai vari mercati internazionali, dalla rivoluzione enologica alle associazioni e movimenti, dalle cantine (sancta sanctorum dove si celebra il rito del vino) alla cucina italiana e al suo successo planetario. Il volume presenta, decennio dopo decennio dagli anni settanta a oggi, i protagonisti di questa storia, i vignaioli, a ciascuno dei quali viene dedicata un’ampia scheda illustrata completa dell’analisi e della storia dei vini più rappresentativi.

 Walter Filiputti. Giornalista, scrittore, docente di comunicazione ed enologia, da quarant’anni è un riferimento per l’enogastronomia nazionale, tra i fondatori dell’Associazione Italiana Sommelier nel Friuli Venezia Giulia, ma soprattutto ideatore del Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei sapori, che raggruppa una sessantina fra ristoratori, viticoltori, artigiani del gusto di pregio del FVG.

Libri da Gustare
La manifestazione, che raggiunge l’importante traguardo della ventesima edizione, presenta molte e importanti novità.

La prima riguarda il regolamento del concorso: una commissione composta da giornalisti, librai, chef, gourmet e semplici appassionati di cucina assegnerà le otto targhe di “Libro da Gustare” alle pubblicazioni selezionate fra quelle pubblicate nel corso del 2016.

Le sezioni in concorso sono tre:
Cultura del cibo
Saggi, ricettari, guide che raccontano ed approfondiscono, anche utilizzando il solo linguaggio visivo, la storia e la cultura del cibo
Cultura del Vino e del bere
Saggi e guide che raccontano ed approfondiscono, anche utilizzando il solo linguaggio visivo, la storia e la cultura del vino
Il cibo in Letteratura
Narrativa nella quale il cibo è il tema attorno a cui si sviluppa il racconto oppure dove il cibo riveste un ruolo particolare nel tessuto narrativo

La consegna delle targhe di “Libro da Gustare” sarà ospitata in primavera dal Casinò di Sanremo con iniziative che prevedono anche degustazioni.
Durante l’anno sono inoltre previste diverse iniziative di presentazione dei libri in concorso non solo nell’ambito d’importanti manifestazioni editoriali, come i saloni del libro di Milano e Torino e alcuni festival letterari di importanza nazionale, ma anche all’interno di manifestazioni dedicate all’enogastronomia.
In autunno si svolgerà la cerimonia di assegnazione del Premio “Claudia Ferraresi, Libro più gustoso dell’anno” e le menzioni speciali che, come tradizione verranno attribuite a un editore, per l’attenzione portata alla veicolazione della cultura del cibo, del vino e del territorio; a un critico, per l’impegno volto a valorizzare la cultura del cibo, del vino e del territorio ed a un artista, per la sensibilità a rappresentare il tema del gusto.

Elenco Libri da Gustare anno 2017

Cultura del cibo
⦁ “Pasta Revolution. La pasta conquista l’alta cucina” di Eleonora Cozzella, Giunti editore
⦁ “Vito con i suoi” di Stefano Bicocchi Edizioni Gambero Rosso
⦁ “Il Decamelone. 100 ricette con zucche, zucchine, meloni” di Anna Ferrari, Blu edizioni

Cultura del Vino e del bere
⦁ “I Signori del vino” di Marcello Masi e Rocco Tolfa, Edizioni Rai ERI
⦁ “La Barbera è femmina. Viaggio non solo sentimentale alla scoperta del vino e di un’Italia che cambia” di Marzia Pinotti, Ed. Estemporanee
⦁ “Storia moderna del vino italiano” di Valter Filipputi edizioni Skira

Il cibo in Letteratura
⦁ “Non si piange sul latte macchiato” di Bruno Gambarotta edizioni Manni
⦁ “Il rovo di bosco. Racconti e ricette per i sensi e per l’anima” di Elisa Caimi, ed. Eventualmente

Calendario Libri da Gustare anno 2017

17 febbraio
⦁ “Pasta Revolution. La pasta conquista l’alta cucina” di Eleonora Cozzella, Giunti editore
Non si piange sul latte macchiato” di Bruno Gambarotta ed. Manni

3 marzo
⦁ “La barbera è femmina. Viaggio non solo sentimentale alla scoperta del vino e di un’Italia che cambia” di Marzia Pinotti, Edizioni Estemporanee

17 marzo
⦁ “Vito con i suoi” di Stefano Bicocchi Edizioni Gambero Rosso
⦁ “Il rovo di bosco. Racconti e ricette per i sensi e per l’anima” di Elisa Caimi, ed. Eventualmente

7 aprile
⦁ “Storia moderna del vino italiano” di Valter Filiputti, edizioni Skira
⦁ “Il Decamelone. 100 ricette con zucche, zucchine, meloni” di Anna Ferrari, Blu edizioni
⦁ “I Signori del vino” di Marcello Masi e Rocco Tolfa Rai ERI

Gli incontri si svolgeranno presso le sale del Casinò di Sanremo con inizio alle ore 17.30. A seguire degustazione.