Matteo Camiciottoli (Lega Nord) e sindaco di Pontinvrea (Savona) ha emanato un decreto sindacale che di fatto trasforma le abitazioni affittate alle cooperative per ospitare i migranti in attività ricettive commerciali. Gli alloggi saranno soggetti a Imu e Tari alla stessa tassazione delle strutture ricettive commerciali e le persone ospitate dovranno pagare la tassa di soggiorno di 2,50 euro al giorno.
“Il business sull’accoglienza sta dilagando e l’uso degli alloggi ne modifica la destinazione d’uso da residenza privata a attività imprenditoriale. E’ doveroso assoggettarli a tassazione” spiega Camicioli all’Ansa.