La Digos di Imperia si sta occupando delle minacce a Davide Massa, arbitro imperiese, in seguito alla decisione di assegnare un calcio di rigore alla Juventus allo scadere del match con il Milan.
Alla sezione provinciale dell’Aia di Imperia sono arrivate una telefonata anonima (di una persona con un intercalare camuffato) ed una lettera minatoria, anch’essa anonima. Come scrive Giulio Gavino su “La Stampa” chi le ha fatte conosce elementi molto precisi della vita di Massa: contengono riferimenti alla sua vita privata e alla famiglia.