FESTIVAL PRINTEMPS DES ARTS DI MONTE-CARLO
sotto la presidenza di Sua Altezza Reale Carolina di Hannover, Principessa di Hannover
17 MARZO / 8 APRILE 2017 XXXIII edizione
WEEKEND INAUGURALE 17-19 MARZO 2017
Portrait Berlioz11

La trentatreesima edizione del Printemps des Arts di Montecarlo si inaugura venerdì 17 marzo con un ritratto sonoro di Berlioz. Il manifesto della musica a programma e del romanticismo francese, ovvero la sua Symphonie fantastique, sarà in scaletta venerdì 17 marzo alle 20.30 nella Salle des Princes del Forum Grimaldi, affidata ad una delle migliori orchestre tedesche, la Frankfurt Radio Symphony diretta da Andrés Orozeo-Estrada. La celeberrima pagina sinfonica di Berlioz sarà accostata a due lavori contemporanei, il brano per violino di Miroslav Srnka, solista Malika Yessetova, e la prima esecuzione assoluta firmata da Michael Jarrell che fa eco proprio all’orchestra di Berlioz. L’oboe del concerto del compositore svizzero, affidato a François Leleux, non è lontano infatti dal corno inglese della Scena dei campi nella Fantastica.
A precedere il concerto sarà l’introduzione al colosso di Berlioz ad opera della musicologa Corinne Schneider alle 19, mentre un’ora prima nella cornice dell’Auditorium Rainier III si inaugurerà la mostra di strumenti a fiato sempre sul filo del musicista francese. Si tratta infatti dei fiati in uso all’epoca del compositore, un approfondimento del rapporto tra ricerca timbrica e compositiva, promossa da Berlioz e da altri suoi contemporanei, e lo sviluppo tecnico degli strumenti, nella fattispecie quelli a fiato, insieme a metodi, trattati e documenti iconografici. L’esposizione resterà aperta dalle 14 alle 20 e le sere dei concerti all’Auditorium, è chiusa invece il lunedì.

È ancora intorno a Berlioz che ruota il secondo giorno del primo weekend con il concerto dell’Académie de musique Rainier III de Monaco e del Conservatoire national à Rayonnement Régional de la ville de Nice diretto da Thierry Muller, alle 16 all’Auditorium Rainier III (ingresso libero sino a esaurimento posti) per una giornata intitolata ai conservatori.
I fiati la fanno da padrone anche nel concerto serale delle 20.30, introdotto alle 19 dal musicologo David Christoffel e dal direttore d’orchestra Denis Raisin Dadre, stavolta al Museo Oceanografico. Si fa però un balzo indietro nel tempo sino al Rinascimento con un breve spaccato della musica di Claude Lejeune che ha dato alla musica il ritmo della lingua, un po’ alla maniera dei Greci. Sarà eseguita la sua opera più famosa, ovvero Printemps. Il direttore dell’ensemble Doulce Mémoire, con cui il concerto è in coproduzione, ha difeso e promosso la sua musica puntando sulla fluidità dell’esecuzione.

Domenica invece è la volta del consueto appuntamento col weekend a sorpresa, un viaggio attraverso il Principato e cinque concerti da Bach al contemporaneo a partire dalle 14, con appuntamento alla Piazza del Casinò. Come sempre il pubblico è guidato nel percorso misterioso dove sino all’ultimo il concerto resta segreto.

PRIMO WEEKEND
VENERDÌ 17 marzo
Portrait Berlioz I
18.00 AUDITORIUM RAINIER III
INAUGURAZIONE
Esposizione di strumenti a fiato

19.00 GRIMALDI FORUM
INCONTRO: La Symphonie fantastique
Corinne Schneider, musicologa

20.30 GRIMALDI FORUM, SALLE DES PRINCES
CONCERTO INAUGURALE
I cinque minuti di Srnka
Miroslav Srnka/That Long town of White to Cross

Malika Yessetova, violino

Michael Jarrell/Aquateinte, concerto per oboe e orchestra
Prima esecuzione assoluta
Co-commande du Printemps des Arts de Monte-Carlo, du Frankfurt Radio Symphony Orchestra,
Utah Symphony et Bern Symphony Orchestra
Con il sostegno di Pro Helvetia

Hector Berlioz/Symphonie fantastique, op. 14

Frankfurt Radio Symphony
Andrés Orozeo-Estrada, direzione
François Leleux, oboe

SABATO 18 marzo
Journée des conservatoires
16.00 AUDITORIUM RAINIER III
CONCERTO
Hector Berlioz/La Damnation de Faust, H. 111: Marche hongroise/Grande symphonie funèbre et triomphale, H. 80: I. Marche funèbre. Moderato un poco lento; II. Oraison funèbre. Adagio non tanto – Andantino un poco lento e sostenuto; III. Apothéose. Allegro non troppo e pomposo
Symphonie fantastique, op. 14: Un bal; Marche au supplice

Académie de musique Rainier III de Monaco et Conservatoire national à Rayonnement Régional de la ville de Nice
Thierry Muller, direzione

Musique de la Renaissance I
19.00 MUSÉE OCÉANOGRAPHIQUE
INCONTRO: Intorno a Claude Lejeune
Denis Raisin Dadre, direttore d’orchestra
David Christoffel, musicologo

20.30 MUSÉE OCÉANOGRAPHIQUE
I cinque minuti di Levinas
Michaël Levinas/Froissements d’ailes

Samuel Bricault, flauto

Claude Lejeune/Le Printemps*

Doulce Mémoire
Denis Raisin Dadre, direzione artistica

Cécile Achille, soprano
Clara Coutouly, soprano
Matthieu Peyrègne, controtenore
Hugues Primard, tenore
Matthieu Lelevreur, baritono
Marc Busnel, basso
Jérémie Papasergio, flauti, bombarda, dulciana
Elsa Frank, flauti, bombarda, dulciana
Denis Raisin Dadre, flauti, bombarda, dulciana
Pascale Boquet, liuto e chitarra rinascimentale
Bérengère Sardin, arpa
Sarah Van Oudenhove, viola da gamba
Etienne Foultier, viola da gamba
*In coproduzione con l’ensemble Doulce Mémoire

DOMENICA 19 marzo
Voyage surprise à Monaco!
14.00 PLACE DU CASINO
VOYAGE À MONACO
Il viaggio a sorpresa del festival quest’anno si svolgerà dentro il Principato di Monaco:
5 concerti da Bach alla musica contemporanea

I prezzi dei biglietti variano da 17 a 50 euro con possibilità di riduzioni per chi acquista più concerti; biglietti ridotti a 8 euro per gruppi e di 10 euro per giovani fino ai 25 anni, entrata gratuita per i bambini fino ai 12 anni. La tariffa del viaggio a sorpresa è di 40 euro.

Modalità di prenotazione e di acquisto dei biglietti:
12 avenue d’Ostende MC 98000 Monaco, tel +377 97983290 ; info@printempsdesarts.mc; www.printempsdesarts.mc
 
Ufficio stampa per l’Italia Vivace/Marta Romano, +39 3495856526; mromano.vivace@gmail.com