La Squadra Mobile di Udine, in collaborazione con la Polizia di Frontiera di Ventimiglia, ha eseguito un ordine di carcerazione, emesso nei confronti di un 63enne ungherese, V.T.M.
Le indagini della Mobile, assieme all’Interpol, hanno portato a rintracciare l’ungherese a Nizza, dove è stato fermato su mandato di arresto internazionale. L’uomo è ora in carcere a Sanremo.
In seguito al suo arresto avvenuto il 28 luglio 2009 quando, proveniente dall’Austria, durante un controllo di Polizia, fu trovato in possesso di 700 stecche di sigarette ucraine (140 chili), risultate di contrabbando, era stato condannato a un anno e 7 mesi di carcere.