Oggi la polizia ha arrestato per atti persecutori un cinquantenne che dal 2009 picchiava e vessava la moglie minacciandola anche con un coltello da sub. Nel 2011 la donna lo denunciò e per la prima volta si trasferì in casa della mamma. L’uomo ha proseguito con le molestie facendo vivere la moglie in uno stato di ansia, tanto da indurla a dormire vestita. Stamani ha raggiunto la casa cercando di buttare giù la porta a calci. Gli agenti hanno arrestato l’uomo che si è difeso dicendo che voleva fare “quattro chiacchiere con la moglie”.