Ad Arma di Taggia, dietro compenso in denaro, aveva “sub-affittato” un alloggio ad un transessuale brasiliano che, oltre a prostituirsi, consentiva ad altri transessuali di esercitare la stessa attività. Il Tribunale di Imperia ha ora condannato a un anno e 10 mesi Alessandro Fazio, 57enne aremese. Condanna a 2 anni e 8 mesi per Adilson Claudio Ferreira Da Mota, 37 anni. Come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX” la polizia, nel novembre 2012, chiuse la casa di appuntamenti in via Aurelia Ponente 101 dove si prostituivano almeno 5 transessuali.