Il Mercato dei fiori ha bandito i “ranuncoli non autorizzati” portati nei servizi di asta e deposito da un floricoltore sanremese. Secondo il Mercato, che ha agito dietro diffida della ditta proprietaria del marchio, la Biancheri Creations, il produttore aveva commercializzato una varietà di ranuncoli senza aver regolarmente acquistato dalla “casa madre” i bulbi. Come scrive Andrea Fassione sul “Secolo XIX” la Cia ha chiesto la revoca del provvedimento e il floricoltore si è rivolto al proprio legale per difendersi dall’accusa di illecito e contraffazione.