Valter Nebiolo, 55ene impresario edile sanremese residente a Poggio, fermato dalla Digos di Imperia per detenzione di armi, è già tornato in libertà. E’ stato disposto l’obbligo di dimora nella sua casa dalle 21 alle 7. La polizia starebbe effettuando indagini sugli italiani che hanno prestato servizio come volontari in Ucraina contro le milizie filo-russe. Come scrive Giulio Gavino su “La Stampa” Nebiolo nega di essere un mercenario e sostiene di essere partito per l’Ucraina come volontario aderendo ad un movimento di italiani a “difesa dell’Europa”.