Il governo di sinistra guidato dal Pd ha aumentato il fondo sanitario nazionale per le Regioni e alla Liguria spetteranno 8,9 milioni di euro in più. Questi soldi, però, non devono andare sprecati com’è stato fatto finora dalla Giunta Toti, ma è bene che vengano impiagati per i cittadini. Quindi la Regione usi i fondi in più messi a disposizione da Roma per le liste d’attesa di anziani e disabili, per potenziare gli organici nei reparti di Pronto soccorso e per pagare i pedaggi autostradali alle pubbliche assistenze. Non li utilizzi però per comprare nuove barelle dopo quelle non a norma acquistate recentemente: i dirigenti responsabili di questo pasticcio le paghino di tasca propria, senza far ricadere i propri errori sui conti pubblici.
I consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita, Valter Ferrando e Pippo Rossetti