Una candela lasciata accesa potrebbe aver provocato l’incendio che ha ucciso una clochard di 45 anni morta carbonizzata in un ex collegio usato come dormitorio da tre senza tetto nel quartiere di San Martino a Genova. Il cadavere di Cristina Navone, genovese, è stato trovato dai vigili del fuoco. A lanciare l’allarme è stato il compagno di Cristina, un siciliano di 60 anni. Quando ha visto le fiamme ha provato ad avvicinarsi, poi ha chiamato i pompieri.