A Imperia a margine di un volantinaggio sulla scalinata che divide il Liceo Vieussieux dall’istituto Tecnico Ruffini, 4 ragazzi del “Blocco studentesco”, parte di “CasaPound”, sono stati identificati, dagli agenti della Digos.
Sul volantino lo slogan: “La tua guerra ora” e la richiesta di usare libri in formato elettronico, più ore di educazione fisica e la valorizzazione delle figure di Garibaldi e Mazzini.
“E’ la prima volta che capita un fatto del genere e mi auguro sia anche l’ultima” commenta Giovanni Poggio, dirigente scolastico del Ruffini.