Nella serata di ieri, 15 febbraio, la Volante della Questura di Imperia è intervenuta in via Nazionale in seguito ad un investimento di un pedone. Il sopralluogo della polizia ha consentito di appurare la dinamenica del sinistro che vedeva coinvolta una ragazza.
Il conducente di una smart di colore rosso, dopo aver investito il pedone, si era repentinamente allontanato senza prestare alcun soccorso.
Allertate le volanti di zona e recuperati, sul posto, alcuni frammenti dell’auto responsabile del grave fatto, venivano subito effettuate le ricerche volte ad individuare il veicolo e il conducente.
Dopo aver visionato alcune immagini del sistema di videosorveglianza che hanno consentito di intercettare una vettura rispondente alle descrizioni, è giunta al 113 della Polizia una telefonata del nipote del presunto investitore.
Dopo aver fornito le generalità della persona ricercata, si è reso disponibile a collaborare con gli agenti della Questura per la sua individuazione.
E’ stata inviata una delle volanti in servizio presso il domicilio dell’uomo poi accompagnato presso gli uffici della Questura.
S.R., 56enne imperiese, propietario e conducente della automobile responsabile dell’investimento stradale, ammetteva le proprie responabilità. Dopo essere stato indagato per il reato di omissione di soccorso, è stato condotto in ospedale per essere sottoposto alle analisi volte ad accertare il tasso alcolemico.
In attesa delle risultanze mediche, l’uomo veniva denunciato. Le condizioni della ragazza, investita in via Nazionale, secondo quanto riferito dai sanitari interessati, non destano particolari preoccupazioni.