A Imperia un gruppo di genitori ha accusato una maestra di avere maltrattato i bimbi che le erano affidati. Li avrebbe costretti a finire con la forza il cibo che avevano nel piatto, minacciandoli di ritorsioni se non avessero obbedito ai suoi ordini. Ma le indagini della Squadra mobile, avviate dalla Procura, l’hanno scagionata. Come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX” a dicembre sono state installate telecamere e microspie per vedere e ascoltare quanto accadeva a scuola ed è emersa una verità diversa da quella descritta dai genitori.