Il TOUR DELLE ASSEMBLEE D’ISTITUTO SCUOLAZOO APPRODA A SANREMO ALL’ISTITUTO G.D CASSINI

Gli studenti chiamano, ScuolaZoo risponde! Il tour di assemblee di istituto ScuolaZoo, approda oggi al Liceo Classico Statale “G.D. Cassini” di Sanremo. I 1.200 studenti, coordinati dal Rappresentante di Istituto ScuolaZoo Francesco Orlando, hanno richiesto l’organizzazione dell’assemblea alla community di studenti online più grande d’Italia, con oltre 2,3 milioni di visite sul sito ScuolaZoo.com e 2,7 milioni di fan su Facebook.
ScuolaZoo si propone come il compagno di banco e il rappresentante di istituto degli studenti italiani, condividendo le dritte per affrontare al meglio la vita scolastica, e creare una scuola migliore partendo dalle proposte e dalle esigenze dei ragazzi, sempre in collaborazione con genitori e insegnanti. Da qui nasce il progetto R.I.S, acronimo che sta per Rappresentanti di Istituto ScuolaZoo, che affianca e supporta gli studenti, prima candidati, e poi eletti Rappresentanti di istituto, che si fanno portavoce delle esigenze della comunità studentesca, proteggendone gli interessi e avanzando proposte per il bene dell’intero istituto, con l’obiettivo di migliorare il servizio e l’ambiente scolastico. Il tutto con il tipico tono irriverente degli studenti delle superiori.
Le assemblee ScuolaZoo non sono solo un’occasione per condividere progetti scolastici e abbattere la tradizionale barriera che rende difficile il dialogo fra professori e studenti. Le assemblee avvicinano i ragazzi a temi di responsabilità sociale e presentano esperienze di vita da cui trarre esempio.
Oggi, i 1.000 studenti presenti del Liceo “G.D. Cassini” hanno conosciuto la blogger Fjona Cakalli, giovane imprenditrice che è riuscita a trasformare la sua passione nel suo lavoro fondando due blog di successo nei quali affronta temi come la tecnologia, i videogame e anche le automobili. Fjona ha spiegato agli studenti che per avere successo nell’imprenditoria per lei bisogna avere grande passione, dedizione e non avere paura di buttarsi a capofitto nei progetti in cui si crede.
Gli studenti ascoltano e fanno proprie queste esperienze che sono espressione di forza di volontà, costanza e coraggio: uno stimolo per diventare migliori, per darsi da fare.